IL SIGNORE DI SAMARCANDA di Robert Ervin Howard: I CONTENUTI

26814584_10155162836181301_2039518537043744163_n

Abbiamo chiesto ad Armando Corridore di Elara quali saranno i contenuti presenti nel volume IL SIGNORE DI SAMARCANDA e altre storie orientali.

L’antologia contiene i seguenti racconti:

  • La Voce di El-Lil (The Voice of EL-Lil : Oriental Stories, ottobre/novembre 1931)
  • Le Lame Rosse del Catai Nero (Red Blades of Black Cathay: Oriental Stories, febbraio/marzo 1931)
  • I Seminatori di Tuono (The Sowers of the Thunder: Oriental Stories, aprile/maggio/giugno 1931)
  • Il Signore di Samarcanda (Lord of Samarcand: Oriental Stories, primavera 1932)
  • Il Leone di Tiberiade (The Lion of Tiberias: The Magic Carpet Magazine, luglio 1933)
  • L’Ombra dell’Avvoltoio (The Shadow of the Vulture: The Magic Carpet Magazine, gennaio 1934); questo racconto è piuttosto importante perché contiene la prima apparizione di Red Sonya di Rogatino; Roy Thomas ne scrisse una parafrasi che uscì sui numeri 23 e 24 di “Conan the Barbarian” della Marvel inserendo il personaggio nel mondo di Conan col nome leggermente variato di Red Sonja.
  • Le Porte dell’Impero (Gates of the Empire: pubblicato postumo su Golden Fleeche, Gennaio 1939)
  • Al Servizio del Re (The king’s service)
  • Inoltre il volume contiene La Principessa Schiava (The slave princess) l’ultimo racconto di Cormac FitzGeoffrey lasciato incompiuto; Howard quando scriveva un racconto, redigeva metodicamente una sinossi di tutta la storia dalla quale in genere non si distaccava molto. Ho incluso anche la sinossi di “La Principessa Schiava” in modo che il lettore possa vedere come Howard intendeva finire il racconto.
  • Per finire, il volume contiene alcune poesie e poemetti e altri racconti incompiuti e frammenti recentemente riemersi dalle carte howardiane, tra i quali una versione alternativa del primo capitolo del racconto “Il leone di Tiberiade” che Farnsworth Wright, editor di “Orientel Stories” chiese ad Howard di riscrivere e la sinossi del racconto “The Black Stone” in cui Howard inventa il libro “Culti senza nome ” che si affiancherà al Necronomicon nell’universo lovecraftiano.

Potete acquistare questa splendida antologia al link: http://www.elaralibri.it/cat/fan/fan-014.htm